Come aprire un bed and breakfast: guida completa per i proprietari/gestori

Tempo di lettura 5+ minutos

Categoria:

Dare inizio a una qualsiasi attività ed eccellere nella stessa non è qualcosa che accade da un giorno all’altro. Avviare un B&B o un piccolo hotel non fa eccezione, soprattutto se sei nuovo nel settore alberghiero.

Prima di aprire una nuova attività al pubblico ci sono innumerevoli fattori da considerare, e ancora di più da gestire nel quotidiano, per questo occuparsi di un business, al giorno d’oggi, può facilmente sopraffare.

Ma non è necessario rinunciare al tuo sogno. Questo articolo mira ad essere una guida completa all’avvio e alla gestione di un B&B, così potrai partire col piede giusto e iniziare a godere dei vantaggi di una piccola impresa di successo il prima possibile.

Iscriviti al blog

Essere proprietari di un bed and breakfast è ciò che fa per te?

Innanzitutto, dovresti pensarci su e capire se è realmente un’attività in cui vuoi impegnarti. È un’enorme responsabilità che richiederà la tua attenzione devota giorno dopo giorno. Molte persone potrebbero scoprire che il concetto supera la sostanza.

Perciò, prima di buttarti alla cieca, dovresti essere in grado di rispondere (tra le altre cose) alle domande che seguono in maniera affermativa:

·   Sai gestire bene la pressione?

·   Ami le persone e ti piace passare del tempo con loro ogni giorno?

·   Ti piacciono quei compiti, considerati banali, come cucinare e pulire?

·   Sei un esperto della tua località?

·   Ti piace l’idea di essere un lavoratore autonomo?

·   Sei in grado di imparare dai tuoi errori?

·   Sei bravo nel multitasking?

·   Ti piace la routine?

·   Sei disposto a provare nuove strategie e tecnologie per raggiungere il successo?

È estremamente importante che tu sappia cosa aspettarti dall’attività. Così, oltre a capire se è giusto per te, potrai farlo bene e darti le migliori possibilità di successo. È un’impresa incredibilmente difficile da svolgere, sia da soli che con un partner.

Un’altra cosa da considerare è il motivo che ti spinge ad aprire un bed and breakfast. Stai iniziando questa avventura perché ti piace lo stile di vita e ami assistere i clienti, o perché la vedi solo come un’opportunità per fare soldi? Amare ciò che fai è, generalmente, essenziale per ottenere risultati favorevoli. La definizione di successo dipende da te. Magari, ricevere delle buone recensioni e restare a galla è ciò che ti rende felice, o forse vuoi diventare un’attività pluripremiata.

I bed and breakfast sono redditizi?

Qualsiasi attività può essere redditizia e, naturalmente, questo è l’obiettivo ideale. Si spera che fornendo un’esperienza eccezionale agli ospiti e diventando popolare, la tua struttura possa ottenere profitti attraverso una gestione e una strategia corretta. Ma prima che ciò diventi realtà, è necessario stabilire un reddito fatto di entrate stabili. Ciò significa avere prenotazioni regolari.

Ma torniamo alla domanda: riuscirai a fare soldi gestendo un bed and breakfast?

Quando esamini dettagliatamente i numeri, capisci che non è realistico aspettarsi di guadagnarsi da vivere con un B&B. Facciamo un esempio di una proprietà con sei camere con un prezzo di 90 € circa a notte:

·   Con tutte le stanze occupate avrai un ricavo di 540 € a notte.

·   Con 365 notti in un anno, abbiamo un totale di 2190 notti a camera.

·   Se ciascuna camera fosse prenotata ogni notte, il reddito annuo lordo sarebbe pari a 197.100 €.

·   Considerando che i tassi di occupazione di un B&B si aggirano intorno al 50%, il totale ammonterà a 98.550 €.

·   Naturalmente, dovrai tener conto di spese e tasse, che potrebbero essere significative prima del tuo reddito netto.

La somma che puoi aspettarti di guadagnare dipende dalle dimensioni della tua struttura, dalla location e da quanto è lussuosa la tua proprietà. Ma, in fin dei conti, gestire un bed and breakfast non è un lavoro per arricchirsi velocemente. O quanto meno, se pensi che lo sia potresti rimanerne profondamente deluso. Avviare un B&B è più una decisione basata su uno stile di vita, piuttosto che una scelta economica furba e, probabilmente, realizzerai un vero profitto quando deciderai di venderlo.

Ancora una volta, si tratta di capire se gestire un B&B sia giusto per te oppure no. Se hai già avuto una carriera di successo e vuoi arrotondare il tuo precedente reddito, allora potrebbe essere la scelta giusta per te.

Aprire un bed and breakfast

Ci sono una serie di circostanze che potrebbero spingerti ad aprire un bed and breakfast. Magari stai acquistando un terreno per costruirne uno, trasformando la tua casa in un B&B oppure stai acquisendo una proprietà esistente.

Quando apri una nuova attività da zero, devi considerare innanzitutto i costi che potresti dover affrontare. Tieni presente che i costi variano a seconda del paese in cui stai avviando la tua attività. Questi, includono e non si limitano ai seguenti:

  • Spese personali – La spesa più importante, quando si diventa lavoratore autonomo, è l’assicurazione. Che si tratti di assicurazione sulla salute, sulla disabilità, sulla vita o assicurazione o prestito per l’azienda, è fondamentale proteggere te e la tua famiglia nel caso tu debba smetta di lavorare. Parla con altri liberi professionisti, il tuo consulente finanziario o assicurativo per ricevere consigli. Ci sono anche da considerare le piccole cose, ad esempio i regali, i prodotti per la cura personale, l’abbigliamento, gli hobby e l’intrattenimento, tutte cose che tendono a essere trascurate. Quindi, assicurati di integrare questi tipi di costi nel tuo budget fin dall’inizio.
  • Servizi commerciali – Accettare le carte di credito è indispensabile per i proprietari di bed and breakfast. Capire il reale tasso può essere difficile quando ci sono così tanti tipi di carte (commerciali, a punti, internazionali) e ciascuna con i propri costi aggiuntivi. Secondo noi, il modo più semplice è quello di adottare una soluzione di pagamento integrata quando sei in procinto di configurare la tecnologia che utilizzerai per aiutarti nella gestione della proprietà.
  • Spreco di alimenti – Sebbene ci siano diverse idee per utilizzare il cibo che non viene servito, trovare modi per ridurre la quantità di cibo che non viene consumato è sempre una sfida. Chiedi alle persone quando prenotano se c’è qualcosa che non possono o non gli piace mangiare, tenendo traccia di tali informazioni per la pianificazione del menù. Presta attenzione ai cibi che non vengono consumati. Magari le porzioni sono troppo grandi o ci sono dei contorni o condimenti che le persone non mangiano, ecc.
  • Biancheria danneggiata – A differenza dell’usura di un normale ambiente domestico, e giacché la biancheria deve essere sempre in ottime condizioni, sostituirla regolarmente diventa una priorità. C’è una ragione per cui le grandi strutture ricettive usano lenzuola bianche: perché sono più facili da sostituire un pezzo alla volta. Con tutte le lenzuola bianche non dovrai separare i lavaggi e riuscirai a individuare con maggiore facilità macchie e segni da trattare prima che finiscano in lavatrice.
  • Sito web – I siti web hanno bisogno di costanti monitoraggi, aggiornamenti e miglioramenti se vuoi che continuino a convertire in prenotazioni. Devi assicurarti, inoltre, che il tuo sito sia sicuro. Tutto ciò costa soldi ogni volta che devi apportare una modifica. Nondimeno, puoi risparmiare un sacco di tempo, sofferenza e soldi utilizzando un software per siti web fornito da un’azienda informatica operante nel settore alberghiero.
  • Arredamento delle camere – Il primo passo verso l’apertura di un bed and breakfast è assicurarsi che tutte le prese elettriche, gli impianti idraulici e l’architettura siano a norma e gradevoli da un punto di vista estetico. Fatto ciò, dovrai arredare gli spazi e assicurarti che la tinteggiatura sia all’altezza. Inoltre, ti consigliamo di aggiungere un bel cartello di benvenuto davanti la tua struttura.
  • Rilevatori di fumo e allarmi antincendio – Ovviamente questi sono obbligatori per legge e possono salvare sia la tua vita sia quella dei tuoi ospiti.
  • Forniture per il tuo business – Gestire un business con carta e penna è una cosa del passato, quindi è molto probabile che dovrai acquistare un computer, una stampante e altri dispositivi come i tablet, così da gestire la tua attività anche mentre sei fuori.
  • Utensili da cucina – Avrai bisogno di abbastanza posate, piatti, bicchieri, ecc., per tutti i tuoi ospiti, più alcuni di riserva in caso di danni. Anche le attrezzature per cucinare e pulire sono indispensabili.
  • Piano regolatore – Il piano regolatore di un B&B viene stabilito dall’ente governativo locale, e varia da autorità ad autorità. Può includere cose come il numero delle camere da utilizzare per gli ospiti, se i proprietari devono vivere nella struttura, le disposizioni riguardanti il parcheggio, i problemi legati al traffico, ai rumori, ecc. Se non effettui un piano regolatore, potresti andare incontro a multe salatissime per gestione di attività illegale.

E tutto questo ancor prima di tenere conto dei costi pubblicitari e di marketing e dell’eventuale assunzione di personale, laddove necessario!

Avviare un bed and breakfast: scarica l’ebook

Avviare un bed and breakfast può trasformarsi in un capitolo emozionante della tua vita. È il tuo posticino e puoi renderlo l’alloggio ideale per gli ospiti e un modo divertente per guadagnarsi da vivere. Tuttavia, è importante fare tutto bene dall’inizio per non essere destinati al fallimento.

Errori comuni da evitare quando si decide di aprire un bed and breakfast

Se sei nuovo all’apertura e alla gestione di un bed and breakfast, sappi che ci sono innumerevoli insidie dietro l’angolo che potresti incontrare se non sei attento. Essere socievole è vitale, ma non è abbastanza in questo business. Devi informarti e imparare come commercializzare e vendere il tuo business, oltre a capire cosa funziona realmente. Altrimenti, avrai ospitalità in abbondanza, ma nessuno a cui offrirla.

Ecco 10 errori da evitare:

1. Non capire il tuo mercato 

Stampare brochure e attaccare manifesti pubblicitari potrebbe sembrare un’ottima idea, ma che succede se il tuo mercato ideale è, in realtà, internazionale? Ecco perché devi prima capire chi è il tuo ospite ideale. Il più delle volte potrebbe trattarsi di un turista straniero che vuole vedere e saperne di più sul luogo che sta visitando. Pensa a cosa potrebbe portarti un giro d’affari. Avere una presenza online può aiutarti più di qualsiasi altra strategia.

2. Offri troppo ma svendi i tuoi servizi 

Sei talmente entusiasta di avere ospiti che potresti offrire più del necessario tra i tuoi servizi. Va benissimo e sicuramente ti farà guadagnare recensioni positive dai tuoi clienti, ma se ciò inizia a intaccare i tuoi margini di profitto non è a lungo sostenibile. Non aver paura di aumentare i prezzi per farli corrispondere alla qualità dei servizi offerti. Se offri servizi di lusso, dovresti ricevere un compenso adeguato.

3. Cercare di fare tutto

Possedere e gestire un B&B richiede un sacco di lavoro, per questo, anche se lo desideri, è pressoché impossibile occuparsi di tutto da soli. È raccomandabile trovare un aiuto, sia che si tratti di un partner o di personale assunto, e acquistare un sistema di gestione della proprietà che ti assisterà a in tutte le attività amministrative.

4. Non fare abbastanza ricerca 

Non fare ricerca è la ricetta giusta per il fallimento. È necessario che tu conduca un’analisi completa sulla zona in cui vuoi aprire, sui possibili concorrenti, i mercati di riferimento e su ciò che gli ospiti si aspettano da una proprietà come la tua. Conoscere questo tipo di informazioni ti fornirà un chiaro piano di attacco.

5. Correre ad aprire le porte

Come sappiamo, le prime impressioni sono quelle che contano e dare una brutta impressione non è facilmente rimediabile. Se apri la tua attività prima di essere veramente pronto, rischi di esporre gli ospiti a disorganizzazione e mancanza di professionalità. Questo, potrebbe darti subito una reputazione negativa e una nuova azienda non può assolutamente permetterselo.

6. Essere operativo senza norme

Impostare regole e politiche chiare, impedirà ai tuoi ospiti di approfittarsi di te o di dover affrontare conversazioni imbarazzanti e andare incontro a malintesi.

Non solo è necessario impostare norme esplicite, ma queste devono anche essere visibili e presentate agli ospiti prima e durante il loro soggiorno. L’ideale per tenere gli ospiti informati è inviare loro un’e-mail prima dell’arrivo, che includa tutte le politiche del tuo bed and breakfast, comprese le regole sui rimborsi, sugli animali domestici, sui danni alla proprietà, sui check-in anticipati e i check-out posticipati.

7. Andare alla cieca

È imperativo sapere cosa aspettarsi dal lavoro che andrai a svolgere e dall’industria. Come affermato in precedenza, devi capire se è il lavoro giusto per te, per non rischiare il burnout nel breve termine.

8. Imitare gli altri

Se non provi a differenziare il tuo business e fornire ai tuoi ospiti un’esperienza unica che ricorderanno per sempre, allora qual è lo scopo? Studia i tuoi concorrenti e vedi come lavorare fuori dagli schemi per deliziare gli ospiti e crearti la fama di struttura migliore della zona.

9. Attenersi a strategie di gestione medievali

Ormai, viviamo in un mondo fatto di tecnologie. Coloro che continuano a gestire con carta e penna, oltre a restare indietro, sono sempre più frustrati dal tempo che occorre per amministrare la propria struttura, nonché confusi dal costante errore umano. Investire in sistemi di gestione della proprietà, channel manager, strumenti per siti web e altre tecnologie, non solo migliorerà la tua attività, ma anche la percezione che gli ospiti avranno sulla struttura. Questi software ti offriranno vantaggi basati su sistemi cloud, automazione e accelerazione delle attività amministrative e burocratiche incluse. Inoltre, ti aiuteranno a distribuire le tue camere online e a espandere la portata del tuo mercato, consentendo al tuo sito web di apparire e funzionare alla perfezione restando sempre al passo con gli aggiornamenti di Google.

10. Non coprire ogni eventualità

Prima di avviare la tua attività, dovrai assicurarti che sia completamente legale e sicura. Ciò significa osservare il piano regolatore, mettere a disposizione parcheggi a sufficienza, ottenere permessi e superare tutte le ispezioni obbligatorie, garantire che sia i certificati che la formazione, ad esempio quella di primo soccorso e per la manipolazione sicura degli alimenti, siano aggiornate e, infine, acquistare un’assicurazione.

Come assumere il personale giusto nel tuo bed and breakfast

Qualsiasi proprietà con almeno o più di cinque camere è impossibile da gestire senza alcun aiuto. E quando decidi di aver bisogno di aiuto nella gestione del tuo B&B, non significa che sia facile trovare la persona giusta.

Trova qualcuno che abbia le capacità di cui hai bisogno: sa tenere la contabilità, sa pulire o cucinare? O necessiti di una persona abile nel multitasking in grado di fare un po’ di tutto? Ricorda, è meglio che tu spenda il tuo tempo a servire gli ospiti e a capire come pubblicizzare la tua proprietà. Crea un annuncio con la descrizione dettagliata del ruolo, una volta capito di cosa hai veramente bisogno.

Il prossimo passo è quello di far arrivare l’annuncio a candidati di talento. Fai pubblicità sui social, tramite familiari e amici o su bacheche, forum e siti dove vengono pubblicati annunci di lavoro regolarmente.

Durante i colloqui con i candidati è importante capire velocemente se sono adatti al ruolo e se potrebbe instaurarsi il giusto feeling per lavorare insieme. Fai domande aperte per far uscire la loro reale personalità, ottieni referenze da ex datori di lavoro e conduci test pratici, laddove necessario. Dovresti assumere solo persone di cui ti fidi veramente.

Poi, è necessario mantenere un buon rapporto lavorativo con il candidato scelto. Per far sì che il tuo staff sia felice, assicurati di:

  • Dargli il giusto compenso. Senza una compensazione adeguata è impossibile iniziare col piede giusto.
  • Cerca di assisterli nel loro lavoro. Chiedi loro cosa li fa sentire frustrati e cosa puoi fare per aiutarli.
  • Organizza riunioni regolari per capire come stanno andando le cose. Sii aperto e onesto nel tuo modo di comunicare le loro prestazioni (senza trasformarti in un bullo).
  • Coinvolgili nelle piccole e grandi decisioni. Che si tratti di scegliere il colore delle pareti o di cambiare il menù della colazione, fagli capire che il loro input è prezioso.
  • Sfidali a essere fieri delle loro prestazioni. Ringrazia. Nota le piccole cose che fanno.

Cose da tenere d’occhio quando stai per acquistare un bed and breakfast

Esistono una serie di vantaggi nell’acquistare un bed and breakfast consolidato, poiché gran parte del lavoro di base è giù stato fatto e i ricavi dovrebbero essere giù accessibili.

Tuttavia, bisogna ricercare e capire una vasta serie di informazioni prima di procedere con l’acquisto. Assicurati di essere a conoscenza dei punti seguenti per iniziare:

  • Le entrate del business
  • I costi operativi del business
  • I sistemi chiave già in atto per gestire il business
  • I fornitori già esistenti
  • Se sarà presente formazione/supporto dopo la vendita
  • I requisiti legali per gestire l’attività

Questi sono tutti elementi importanti che ti aiuteranno a trovare il B&B migliore, uno che si adatti ai tuoi obiettivi e allo stile di vita desiderato.

Ulteriori domande da porsi includono:

  • La posizione è strategica?
  • La proprietà è delle giuste dimensioni?
  • L’ambiente è in buone condizioni o ha bisogno di miglioramenti?
  • Che tipo di ospiti soggiornano qui?
  • Il business lavora stagionalmente o tutto l’anno?
  • Entro quali termini sarebbero necessari i lavori di ristrutturazione?

I fattori ulteriori che influenzeranno la tua decisione di acquistare o no una proprietà, ruotano attorno al motivo della vendita. Perché questa proprietà sta per essere venduta? È per ragioni economiche, familiari o perché richiede un grosso investimento? È fondamentale capire il motivo della vendita per non rischiare.

Una delle cose da fare è mettere tutto in prospettiva. Magari hai trovato la struttura perfetta, ma l’area è satura di business come il tuo. Ricercare i concorrenti locali prima di acquistare è una mossa intelligente. In questo modo potrai percepire gli eventuali rischi e creare la giusta nicchia per te, continuando ad avere un normale corso delle attività. È meglio avere più scelta e restringere il campo a più di un’opzione. In questo modo potrai confrontare le opportunità di guadagno per ciascuna proprietà.

Consigli per la gestione di un bed and breakfast

Una volta aperte le porte del tuo B&B, è il momento di mettersi sotto a lavorare sulle operazioni quotidiane della proprietà.

Fare pubblicità alla proprietà, prendere le prenotazioni, fare il check-in e il check-out degli ospiti, perfezionare il servizio offerto, mantenere un solido rapporto con il pubblico, fornire rapporti sulle prestazioni, fare dei bilanci, queste sono tutte cose di cui un gestore di bed and breakfast dovrà occuparsi giorno dopo giorno.

Non è facile destreggiarsi, ma abbiamo trucchi e suggerimenti per tutto!

Pubblicizzare il tuo bed and breakfast online

La distribuzione online è uno dei modi più efficaci per attirare gli ospiti nella tua struttura. I viaggiatori moderni, svolgono, generalmente, le loro ricerche e prenotazioni su siti web di viaggi, quindi è lì che dovrai attirare la loro attenzione.

Pubblicizzare le tue camere su più canali è l’opzione migliore per aumentare il tasso di occupazione nella tua struttura. I canali più popolari (noti nel settore come agenti di viaggio online o OTA – Online Travel Agents in inglese) includono Booking.com, Expedia e Airbnb, che è adatto anche per le piccole proprietà. Ci sono altresì una serie di canali di nicchia che si adattano a particolari proprietà o tipologie di ospiti. È importante avere una presenza su un mix di canali vari e pubblicizzare tutte le stanze contemporaneamente.

Normalmente, questo significa sacrificare un sacco di tempo ad aggiornare manualmente i tuoi annunci quando vengono effettuate prenotazioni ed evitare il rischio di doppia prenotazione. Tuttavia, utilizzando un channel manager questi processi vengono automatizzati e aggiornati in tempo reale. Ciò elimina un’ulteriore preoccupazione.

Dovrai pagare una commissione a questi agenti di viaggio online quando assicurano una prenotazione per tuo conto, ma non è una buona ragione per non collegarsi. Infatti, le prenotazioni dirette possono ancora avvenire tramite questi siti. Se hai un profilo completo e accurato, i visitatori possono visitare la tua pagina sull’agenzia di viaggio online e completare la prenotazione direttamente sul tuo sito, senza alcuna commissione.

Puoi rendere agli utenti le cose più facili e allettanti migliorando l’aspetto, la velocità e la funzionalità del tuo sito e integrando un motore di prenotazione online. Proprio come un sistema di gestione della proprietà e channel manager, un sistema per siti web (o website builder) e un motore di prenotazione sono progettati per rendere le prenotazioni più semplici per gli ospiti e più fluide per te, aiutandoti, al contempo, a mettere in mostra la tua proprietà e location.

Uno dei maggiori vantaggi di queste tecnologie è che operano in modo congiunto per far felice Google, rendendo la tua struttura facilmente accessibile e fornendo agli ospiti un processo di prenotazione facile.  

Ecco alcuni suggerimenti per ottimizzare i profili sugli OTA (agenti di viaggio online):

·   Includi una biografia

·   Includi tariffe e disponibilità attuali

·   Includi l’indirizzo e le informazioni di contatto

·   Includi un link al tuo sito web

·   Mostra una galleria di immagini di alta qualità

·   Fai networking con un responsabile marketing dell’OTA, per assicurarti che il tuo account sia solido e sempre aggiornato

Puoi prendere le prenotazioni anche tramite i tuoi canali social, ad esempio Facebook e Instagram, che saranno collegati al tuo motore di prenotazione. Data la frequenza con cui i viaggiatori navigano su queste piattaforme, è un mercato essenziale per la tua struttura. Assicurati di lavorare sodo per costruire un pubblico e di aumentare il coinvolgimento attraverso contenuti regolari e interessanti, nonché pertinenti.

Ecco alcuni suggerimenti per i contenuti:

  • Articoli sulla località
  • Consigli e trucchi di viaggio
  • Recensioni e raccomandazioni di bar e ristoranti locali
  • Guide sulle attrazioni locali
  • Concorsi e promozioni
  • Recensioni degli ospiti

Due delle tattiche più recenti per migliorare la tua distribuzione online si presentano sotto forma di dispositivi mobili e siti di metasearch. La tecnologia mobile ha avuto un grosso impatto sulla distribuzione online negli ultimi anni e la sua popolarità non conosce sosta. Non solo dovrai avere un design compatibile con i dispositivi mobili, ma dovrai anche creare una partnership con gli agenti di distribuzione che sanno come guidare il traffico mobile. Gli ospiti utilizzano i loro smartphone e tablet per navigare sul su sito web alla ricerca di pulsanti per la prenotazione grandi e chiari, moduli di prenotazione semplici e un modo sicuro per effettuare i pagamenti.

Per ciò che riguarda i siti di metasearch, avere una connessione con questi può risultare in un aumento elevato nel volume di traffico. I siti di metasearch offrono ai visitatori informazioni sulle prenotazioni in tempo reale su un gran numero di hotel e B&B nella località prescelta, consentendo loro di confrontare rapidamente le tariffe e le strutture nel mercato pertinente.

Questi canali non sono più facoltativi per gli hotel, ma sono invece necessari per la tua strategia di distribuzione. Dai un’occhiata ai diversi siti di metasearch, come Google Hotel Ads, Trivago o Kayak, per capire qual è il miglior canale di distribuzione per la tua struttura.

In un mondo ideale come funziona un bed and breakfast?

Diciamo mondo ideale perché è ciò che ricercano i tuoi ospiti. Non vogliono restare insoddisfatti o delusi. Perciò, dovrai fare tutto il possibile per soddisfare le loro aspettative.

Se pensiamo al percorso di prenotazione dell’ospite:

I viaggiatori, solitamente, vedono la tua struttura online la prima volta. Potrebbero aver eseguito una ricerca su Google, o magari stanno navigando su agenzie di viaggio online o sui social, o stano cercando il tuo sito dopo aver ricevuto una raccomandazione. La prima impressione, si spera, li stupirà; e ciò significa che avrai bisogno di immagini meravigliose per catturare la loro attenzione e stimolare la loro immaginazione.

Una volta che diventano consapevoli dell’esistenza della tua proprietà, con molta probabilità visiteranno sia il tuo sito web che i tuoi canali social, purché la prima impressione risulti positiva. Dal loro punto di vista, hanno diverse opzioni per capire tutto velocemente, senza dover andare alla ricerca di infinite informazioni. Per questo, il look del tuo sito web è fondamentale. Idealmente, i pulsanti “prenota ora” saranno chiaramente visibili su un menù intuitivo che include sezioni come “chi siamo” o “attrazioni”. Inoltre, una galleria di immagini, le tariffe e la disponibilità dovrebbero essere tutte accessibili sulla pagina principale. Se rendi tutto semplice per i tuoi ospiti, saranno più propensi a ricompensarti con la loro prenotazione.

Una volta che un ospite conferma una prenotazione, entrambi potete iniziare a prepararvi per il soggiorno. I viaggiatori si entusiasmeranno subito e inizieranno a pregustarsi il viaggio. Pianificheranno le attività che svolgeranno, cosa mettere in valigia, dove mangiare, ecc. In teoria, vorrai sapere quanto più possibile su di loro, così da servirli al meglio al loro arrivo e aiutarli con qualsiasi richiesta. Invia loro delle email prima del soggiorno, per soddisfare entrambe queste esigenze. Gli ospiti sono sempre felici di ricevere informazioni dagli albergatori prima di un soggiorno, e se queste informazioni contengono consigli e suggerimenti, saranno ancora più lieti di ricevere la tua email. Puoi anche prenderla come un’occasione per chiedere ai tuoi ospiti se hanno richieste particolari.

Quando gli ospiti si saranno sistemati nella tua struttura, è tutto nelle tue mani. Un servizio accogliente e personalizzato è ciò che vogliono, mentre cercano di rilassarsi in una località pittoresca ed esplorare i dintorni. Fai attenzione alle loro esigenze e sii disponibile il più possibile, nel caso avessero bisogno di assistenza. Se ci sono dei recapiti che ancora non ti hanno fornito, assicurati di richiederli, così da rimanere in contatto con i tuoi ospiti. Al check-out ringraziali per il loro soggiorno, chiedi loro una recensione, invitali a risoggiornare con uno sconto o avvisali nel caso abbiano lasciato qualcosa in camera. L’obiettivo finale di accogliere un ospite nella tua struttura e quello di fidelizzare un cliente, così che possa tornare ogni anno.

Consigli per la gestione di un bed and breakfast

Naturalmente, alcuni business hanno più successo di altri e ci sono diverse ragioni per questo. Tuttavia, evitando alcuni errori e soddisfacendo i requisiti richiesti, riuscirai a gestire al meglio il tuo bed and breakfast.

Ecco una lista di cose da fare per gestire al meglio il tuo B&B e per fornirgli le migliori opportunità di successo:

  • Promuovi la meta, non solo la tua struttura

I tuoi ospiti, con molta probabilità, avranno un’esperienza migliore se oltre a guidarli verso la tua proprietà fornirai loro dei consigli. I viaggiatori vogliono scoprire e sono alla ricerca di aiuto e suggerimenti sulle cose da fare e vedere a livello locale.

  • Porta subito la tua attività online

L’industria è sempre più al passo coi tempi e siamo certi che i tuoi concorrenti siano online alla ricerca di nuovi ospiti. È un qualcosa di imprescindibile nel mondo tecnologico attuale.

  • Partecipa ad associazioni/organizzazioni

Ci sono così tanti strumenti e risorse a disposizione per coloro che stanno pensando di acquistare o hanno giù acquistato un piccolo hotel o un bed and breakfast. Non sei solo, ci sono centinaia di persone che lo hanno fatto prima di te e che sono disposte ad aiutare gestori nuovi e futuri.

  • Non trascurare i social media

I social sono la vetrina ideale per il tuo B&B. Sono un ottimo strumento di marketing e possono aiutarti a espandere la tua copertura con un investimento minimo. I viaggatori moderni, soprattutto i millennial, vogliono connettersi tramite social, quindi non negargli questa opzione.

  • Offri orari di check-in e check-out flessibili

Anche se i viaggiatori sanno di doversi aspettare il check-in nel tardo pomeriggio e il check-out in mattinata, questo non è sempre conveniente per i visitatori moderni. Come gestore di B&B hai un’opportunità unica, ovvero quella di offrire ai tuoi ospiti la possibilità di scegliere un orario di check-in e check-out adatto alle loro esigenze.

  • Fai provviste extra così da averle pronte per i tuoi ospiti

I viaggiatori impegnati sono destinati a dimenticare qualcosa, e questo può arrecare frustrazione e problemi. Quando hai delle provviste a portata di mano da far usare o da prestare ai tuoi ospiti, migliorerai la loro esperienza in modo significativo. Prendi in considerazione l’acquisto di spazzolini da denti, dentifrici, deodoranti, prodotti per l’igiene femminile e caricabatterie extra.

  • Aggiungi risorse locali nelle aree comuni

I tuoi ospiti si affideranno a te per consigli su dove cenare, per informazioni sulle migliori attività e sulla storia della località. Prendi in considerazione l’idea di aggiungere romanzi di autori della zona, guide turistiche e opuscoli che pubblicizzano sconti e promozioni di attività locali nei giardini esterni e nelle sale comuni

  • Stabilisci utili routine personali

Per fornire il miglior servizio possibile è importante che ti prenda cura di te stesso, prima di iniziare a prenderti cura degli ospiti. Potrebbe rivelarsi utile pianificare la tua giornata la sera prima.

  • Usa la tecnologia per migliorare l’esperienza degli ospiti

La tecnologia non dovrebbe essere usata per sostituire l’interazione personale con i tuoi ospiti, puoi, tuttavia, investire facilmente in una tecnologia complementare alla tua strategia di gestione del B&B. Un’app mobile, ad esempio, consente ai tuoi ospiti di interagire con il tuo marchio in modo utile e conveniente. Il settore dell’ospitalità è innovativo ed entusiasmante, e ci sono sempre nuovi modi per migliorare la tua strategia di gestione della proprietà.

Sviluppo di un business plan per il tuo bed and breakfast

Prima di fare qualsiasi altra cosa, devi dimostrare a te stesso che gestire un B&B sarà un’impresa utile per te e la tua famiglia. Elaborare un piano imprenditoriale minuzioso è il modo giusto per farlo.

Il tuo business plan dovrà includere molte ricerche. È importante essere realisti nel valutare cosa puoi offrire ai tuoi potenziali ospiti. Chiedi a te stesso cosa i tuoi eventuali clienti potrebbero volere e fai confluire i tuoi e i loro desideri.

Ricerca anche forum e gruppi online, poiché sono composti da persone con l’esperienza che stai cercando. Lo stesso vale per le organizzazioni e le associazioni turistiche locali.

I siti di recensioni online sono altresì da considerare. Puoi usarli per ottenere feedback preziosi e per imparare a gestire meglio il tuo business e servire i tuoi ospiti.

E non dimenticarti delle tue esperienze. Nel corso degli anni sarai sicuramente stato in strutture come la tua. Quali sono le cose positive e negative che ricordi? Utilizza queste tue esperienze per dare vita alla tua attività.

Il tuo bed and breakfast si occupa delle aspettative dei clienti, quindi la cosa più importante per te e quella di comunicare il giusto messaggio ai tuoi ospiti. Devi elaborare il modo in cui verrà definito il tuo brand e come verrà visto dai viaggiatori. Modifica il tuo sito web, in modo che parli la lingua dei tuoi ospiti ideali. Metti loro in primo piano e non te stesso. Cerca di non fare appello a chiunque, ma rivolgiti al tuo ospite ideale. Una volta che hai chiaro in mente quello che vuoi servire, chiedi loro cos’altro vorrebbero comprare da te, quindi sviluppa altri prodotti e servizi basandoti su ciò che vogliono gli ospiti.

Modello di business plan per B&B

La guida che segue può essere utilizzata come modello per sviluppare il tuo business plan. Considera ciascuno dei seguenti punti e applicalo alla tua situazione.

Obiettivi

  • Perché stai pensando di aprire un B&B? Si tratta di un’esigenza finanziaria o ci sono altri motivi dietro questa decisione?
  • Qual è il tuo profitto ideale (reddito netto) su un numero predefinito di anni?
  • I tuoi obiettivi di B&B si intrecciano con gli obiettivi familiari, sia nel lungo che nel breve termine?

Requisiti

  • Capitale necessario per l’avvio e i costi in corso d’opera
  • Cose necessarie all’organizzazione, come licenze e permessi (locali, regionali, statali, ecc.): piano regolatore, codici di costruzione e alloggio, regolamentazioni sanitarie, riscossione delle tasse, e quant’altro.
  • Ottenere un preventivo sul costo delle obbligazioni e altre assicurazioni.
  • Quali sono i requisiti fiscali (locali, regionali, statali) da soddisfare? Può essere utile rivolgersi a un commercialista o uno specialista fiscale.
  • Che tipo di struttura aziendale funzionerà meglio per te? Ad esempio ditta individuale, partnership, società o altro?

Analisi di mercato

  • Indaga sulle caratteristiche socio-economiche degli ospiti a cui miri. Considera ciò che preferisci e che molto probabilmente attirerai.
  • Stima il numero e la location dei tuoi potenziali clienti. Quanto in là si spingeranno pur di soggiornare nella tua struttura? L’area che hai scelto attrae molti turisti? Esiste una domanda per il tipo di proprietà che vuoi gestire?
  • Considera le distanze e i percorsi da aree specifiche vicine al tuo bed and breakfast.
  • Informati sui trend e le preferenze degli ospiti di B&B.

Analisi competitiva

  • Studia la quantità e la qualità di bed and breakfast simili al tuo e di attrazioni nella tua location.
  • Quanto sono redditizi gli altri B&B? Quali sono le tendenze? Potresti non ottenere questa informazione in modo diretto, ma parla con la Camera di Commercio per vedere se i B&B nella zona sono attività stabili o sembrano andare e venire.
  • Dove fanno pubblicità i tuoi concorrenti?
  • Come ti posizionerai sul mercato rispetto agli altri B&B? Che tipo di brand sei? Di lusso, economico, per coppie, per amanti dell’avventura, ecc.?

Gestione

  • Costi di avviamento e manutenzione (impianti, attrezzature, forniture e servizi).
  • Prezzi di strutture e servizi. Ad esempio le pulizie (nel caso tu decida di prendere una ditta esterna).
  • Tracciatura dell’inventario e del deprezzamento.
  • Procedure operative standard per bed and breakfast.

Consigli su come vendere un bed and breakfast

Il momento in cui potresti voler vendere il tuo bed and breakfast arriverà, ma ci auguriamo non subito. Tuttavia, non è cosa facile e non basta mettere un cartello “in vendita”.

C’è un’intera lista di cose da fare per prepararti alla vendita:

  • Prepara i registri contabili
    I potenziali acquirenti saranno naturalmente interessati alla tua situazione finanziaria, perciò assicurati di lavorare con un contabile per dare un senso alle tue tasse, ai registri contabili, alle utenze e alle ricevute.
  • Fai ispezionare la tua proprietà

Un ispettore esaminerà tutto, dal tetto alle fondamenta agli impianti elettrici e le scale. Assicurandoti che il tuo B&B è a norma e non presenta problemi, sul verbale d’ispezione dell’acquirente non apparirà nulla di compromettente, così non sarai costretto ad abbassare il prezzo di partenza.

  • Valuta accuratamente il tuo business

Ci sono molti fattori che possono influenzare il prezzo della tua proprietà e non è facile fissarlo da soli. Chiedi aiuto a un agente immobiliare e fatti consigliare da un valutatore. Qualsiasi sarà il prezzo impostato, dovrà essere supportato da dichiarazioni dei redditi e altri documenti relativi ai potenziali generatori di reddito del business, nonché ai costi di mantenimento.

  • Migliora la tua strategia

Se ti stai preparando a vendere, è ancora più importante che la tua attività abbia un buon rendimento. Il valore percepito ti aiuterà a concludere la vendita. I potenziali acquirenti saranno interessati alle prenotazioni regolari e ai giudizi positivi, così sapranno di non acquistare un business in difficoltà.

  • Vendi il B&B completamente ammobiliato e arredato

Quando vendi la tua proprietà, lasciare gli arredi e i mobili potrebbe renderti la vita più semplice e sarà un incentivo per gli acquirenti. Una situazione vantaggiosa per tutti.

  • Lavora con i professionisti

Trova un agente immobiliare competente e con esperienza nel settore dell’ospitalità. L’ideale sarebbe trovare qualcuno con una conoscenza specifica nella vendita di B&B. Una volta che sei pronto a mettere in vendita la tua proprietà, il marketing sarà fondamentale per una trattativa di successo. Ci sono moltissime risorse online che possono aiutarti a vendere la tua attività, ma lavorare con un mediatore finanziario assicurerà la massima visibilità sui canali frequentati da potenziali acquirenti davvero intenzionati a comprare.

  • Sii paziente

Proprio come per il mercato immobiliare, ci sono periodi dell’anno migliori rispetto ad altri per vendere un B&B. La primavera è il periodo in cui le persone considerano, generalmente, nuove opportunità commerciali. Se volessi vendere in autunno, ad esempio ottobre o novembre, dai un’aria di festa al tuo B&B e adornalo con le decorazioni natalizie. Se decidi di vendere in primavera o estate, allora rendi ancora più gradevoli i tuoi spazi esterni con fiori e piante.

Conclusioni

  • Avviare un bed and breakfast: conosci te stesso e i tuoi ospiti
  • Stabilisci obiettivi su ciò che il successo significa per te
  • Fai ricerche e pianifica, così da evitare errori comuni agli inizi
  • Conosci le domande da fare per acquistare una proprietà
  • Comprendi le migliori strategie per commercializzare il tuo B&B e vendere le tue camere
  • Vai alla ricerca di consigli utili per accontentare gli ospiti e per gestire al meglio il tuo business
  • Stabilisci un business plan solido, che comprenda anche la vendita della proprietà al momento giusto
  • Adotta sistemi di gestione della proprietà semplici ma solidi, così da gestire la tua proprietà facilmente e con successo

Guarda una demo di Little Hotelier

Condividi con la tua community:

Ti consigliamo i seguenti articoli
Come creare un sito di prenotazione: una guida per le piccole strutture
Incrementa le prenotazioni
Come creare un sito di prenotazione: una guida per le piccole strutture
Ottimizzare le strategie di marketing per le piccole strutture
Aumenta i ricavi, Incrementa le prenotazioni
Ottimizzare le strategie di marketing per le piccole strutture
Idee promozionali per le piccole strutture alberghiere
Incrementa le prenotazioni
Idee promozionali per le piccole strutture alberghiere
Torna all'inizio

Send this to a friend